Megiddo, 15 maggio 1479

La nostra avventura inizia con Megiddo, che Frediani data 15 maggio 1479 a.C. . Il nuovo regno egizio guidato da Thutmosi III è alle prese con i popoli siriani e palestinesi. Il re di Kadesh, Durusha, promuove una ribellione e Thutmosi III è costretto ad allestire  una spedizione per sedare la rivolta, sarà la prima di diciassette. Il 15 maggio del 1479 Thutmosi  su un carro d’oro e d’argento carica l’esercito avversario e lo disperde davanti Megiddo, la città che apre la via verso l’Eufrate. Dopo la carica vittoriosa, l’esercito del faraone si dà al saccheggio del campo nemico e permette alle truppe del re di Kadesh di trovare rifugio dentro Megiddo. Dopo 7 mesi la città cadde. Abbiamo scelto due board wargames per ricordare questa battaglia: il glorioso “Armageddon” del 1972 prodotto dalla SPI e che permette di ricreare le principali battaglie del periodo a livello tattico e il “moderno” Chariots of Fire, XIV titolo della serie “The Great Battles of History”. Per ogni gioco daremo una descrizione sommaria e poi faremo una veloce analisi sul sistema. Non ci saranno approfondimenti sulle regole o analisi di partite.

Armageddon (Megiddo)  è il titolo del numero 34 della mitica rivista SPI . Anni 70′, grafica spartana, ma in ogni caso efficace. Fra i 14 scenari proposti dal sistema tattico c’è appunto Megiddo, la nostra battaglia che apre la storia dell’uomo attraverso il board wargame. Le regole non presentano alcun problema di comprensione, ricordiamo che sul sito di boardgamegeek è possibile scaricare chiarimenti e delle errata. E’ interessante notare come si prendano già in considerazione le tipologie delle unità e i loro rapporti nel combattimento, sistema molto simile a quello di Berg/Hermann della serie Great Battles of History.

12349638_10208102746757334_1992263906_o 12356152_10208102743757259_927567073_o 12364124_10208102829559404_968354818_o 12364231_10208102845119793_796540663_o 12364298_10208102839079642_1594170171_o

Il secondo gioco prescelto per rappresentare Megiddo è come dicevamo in precedenza quel Chariots of Fire di Richard Berg e Mark Hermann….continua

Board Wargame school – IV

Ieri quarta seduta del progetto Board Wargame School. L’organizzazione va via via migliorando. I ragazzi stanno apprendendo i rudimenti del sistema e riescono a essere quasi del tutto autonomi. Dieci partite concluse e ragazzi agguerriti, molto presi dalle sfide. Ieri abbiamo privilegiato l’aspetto ludico, ma next time porremo l’accento su alcune frasi in inglese delle carte e cenni storici sulle battaglie che hanno rivissuto. Ogni risultato è registrato e pubblicherò i risultati appena possibile. Il campionato si svolgerà fino alla fine dell’anno. Saliremo con il livello di difficoltà dei giochi appena possibile.

boardwargameschool4

Nido D’aquile

Giovedì 3 dicembre in qualità di associazione abbiamo avuto l’onore di presenziare al lancio di un favoloso libro giunto alla terza edizione, “Nido d’Aquile” di Euro Rossi. C’erano molte personalità militari e civili (una fra tutte l’ex capo di stato maggiore della Difesa Mario Arpino) e rappresentanti di tutte le forza armate. Luogo prescelto la facoltà di Economia e Commercio a Latina. Non è stata la solita pubblicità di un libro. Si sono alternati a parlare personaggi che hanno fatto la storia d’Italia e devo dire veramente di spessore. Discorsi già sentiti, ma mai scontati. La memoria, la storia, ricordare i nostri eroi può servire a ritrovare quei valori che una certa classe politica ha distrutto. Certo, noi “giochiamo”, ma il nostro hobby non sarebbe così affascinante se non ci fossero dietro le memorie, le storie che hanno caratterizzato gli scontri bellici e non solo. La “disciplina” del board wargame può dare molto anche da questo punto di vista. Ho usato il termine disciplina . Uno dei prossimi obiettivi che ci prefiggiamo è proprio quello di far entrare il board wargame a pieno titolo nelle attività formative scolastiche e universitarie. Chiudo con un solenne ringraziamento al Colonnello Massimo Sasso che ci ha donato la copia del prestigioso libro.

nidodquile1