Chi Siamo

L’associazione Casus Belli di Latina è nata ufficialmente nel 1985 quando un gruppo di giovani ventenni o poco più decise di riunirsi per diffondere la passione per la storia e la simulazione militare. Solitamente chiamiamo il nostro hobby BoardWargame, una parola inglese che può essere tradotta con gioco di storia militare da tavolo. I nostri strumenti di gioco sono prima di tutto delle mappe di cartone rigido raffiguranti varie zone della terra in cui sono avvenuti i più importanti scontri militari. Solitamente sul terreno di gioco si trova una griglia esagonale per facilitare il movimento delle unità. Sulle mappe si posizionano delle pedine di cartone (counter) o dei blocchetti di legno  che rappresentano le unità che hanno partecipato all’evento storico. Per simulare l’evento ci si basa su un regolamento prestabilito che permette di muovere e far combattere le unità schierate sulla mappa secondo precisi parametri. Un modo come altri di giocare con la storia, imparando e sperimentando in prima persona i problemi di uno scontro armato. E’ un hobby di nicchia, prevalentemente americano, che però include una serie di notevoli potenzialità che toccano vari campi dell’Istruzione attraverso il gioco. Proprio per dare all’hobby sempre più visibilità, organizziamo dal 2011 l’area del BG storico (BG sta per il termine boardgame /gioco da tavolo) a Modena Play in cui cerchiamo di diffondere e aggregare. Organizziamo anche diversi tornei sia on line che dal vivo quando partecipiamo alle molteplici convention in tutta Italia. Il nostro fiore all’occhiello è l’edizione europea di un gioco sulla prima guerra mondiale, giunta alla sesta edizione, ma cerchiamo di organizzare tornei di ogni epoca in tutte le convention a cui partecipiamo. Negli ultimi anni abbiamo anche incentivato le sinergie con gli istituti scolastici, organizzando veri e propri seminari e facendo giocare i ragazzi con l’obiettivo di trasmettere la storia e la lingua inglese. Abbiamo definito il 2015 l’età dell’oro del Board Wargame in quanto c’è stato un moltiplicarsi di eventi e interessati. Nei prossimi anni intendiamo creare una vera federazione nazionale che unisca tutte le realtà d’Italia e che porti l’hobby in primo piano.